Direttore Valter Vecellio. 48 weeks 7 hours ago
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Alessandro Barchiesi
La vignetta
Gianfranco Cercone
“Le ricette della signora Toku” di Naomi Kawase: la saggezza nascosta nella marmellata

Tra i kolossal più roboanti di Natale e tra le farse più grossolane, non deve passare inosservato un “piccolo” film giapponese – ma “piccolo” soltanto perché non si avvale di ingredienti spettacolari – che ha tra le sue principali qualità: la precisione, la nitidezza, il senso di verità, con cui sono dipinti sentimenti e caratteri.

Oreste Bornisacci
Piergiorgio e Mina Welby: due giganti

“Nove anni fa mio marito, Piero Welby, otteneva di poter morire senza soffrire e nel rispetto della Costituzione. Era il 20 dicembre 2006”. Con queste le parole Mina Welby ha iniziato il suo messaggio d’invito a partecipare alla commemorazione di Piergiorgio. Domenica 20 dicembre presso la sede del Partito radicale, in via di Torre Argentina 76 a Roma, è stato, così, ricordato Piergiorgio Welby e fatto il punto sulla strada percorsa da allora per veder riconosciuto il diritto di ogni cittadino all’autodeterminazione, al diritto di poter morire e sottrarsi ad una sofferenza senza fine, senza scopo.

Valter Vecellio
Ignorato il congresso di Nessuno Tocchi Caino. Cari colleghi, vi siete persi qualcosa...

Se un giornalista è un tipo che scribacchia qualcosa pur di non lavorare, come dice Luigi Barzini, va bene, non ne parliamo più. Se un giornalista è suole consumate, taccuini riempiti d'appunti, curiosità' e voglia di conoscere storie per poterle raccontare, allora due parole van pur dette.

Cristiano Lorenzo Kustermann
La favola della città megalopolitana di Monterotondo capitale. Prima puntata

C’era una volta un villaggio i cui abitanti maschi, con la scusa di organizzare una festa, per mettere su famiglia e popolare il villaggio facendone una città, rapirono le femmine dei villaggi vicini. Fu il ratto delle Sabine. Poi fu guerra e poi fu pace. Tanto che il secondo re di quella nuova città fu sabino.
Secoli dopo i sabini si ripresero la rivincita.

Giuseppe Candido
L'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e la mutazione necessaria ad invertire la rotta

Barack Obama intervenuto al vertice di Parigi sul clima aveva detto che "un accordo per limitare i cambiamenti climatici tra quasi 200 nazioni è difficile" ma che si "attende risultati grandiosi dal vertice". Nella notte tra il 12 e il 13 dicembre 2015, dopo trattative durate due settimane e un voto finale in serata, è stato sottoscritto un accordo "storico", che prevede nuovi limiti e meccanismi di controllo per le emissioni di Co2. Patto mondiale per salvare la terra, titola La Stampa, ma a legger meglio si scopre che per questo accordo c'è da plaudere ma anche da restare delusi.

Guido Biancardi
Il risveglio della forza

In tempo di lancio intergalattico del sequel di Guerre Stellari, con Il risveglio della Forza, si passano alla luce dei led/laser più potenti ed avanzati, con i personaggi della saga ormai in procinto di consolidarsi come nuovo evangelo simbolico globalizzato, i costumi dalle diverse fogge che li caratterizzano. E, stavolta, all'invito di verificare i primi effetti, “de vivo” sulla nostra realtà quotidiana (il dito), ci si sforza da parte dei” maitre à garder” delle immagini, degli stolti maestri della conoscenza di massa di proiettarne gli effetti sulla latitudine massima dell'evoluzione dei simboli sulla futura antropologia (la luna).

Va.Ve.
Licio Gelli, la P2, l’eterno italico partito della “bistecca”

Licio Gelli, ovvero: uno, nessuno, centomila: è orgogliosamente fascista, e lo rivendica: “Ho studiato con il fascismo, sono cresciuto con il fascismo. Ho combattuto per il fascismo, sono fascista, e morirò fascista”.

Ha combattuto in Spagna, durante gli anni della Guerra civile. Naturalmente dalla parte dei golpisti del generale Francisco Franco; fascista mussoliniano, durante la guerra è stato, contemporaneamente collaboratore dei tedeschi, ma anche in ottimi rapporti con le formazioni partigiane toscane: quelle monarchiche e anarchiche; ma anche con quelle “garibaldine” e comuniste, se è vero che proprio loro, i “rossi” gli danno un salvacondotto e garantiscono per lui.

Valter Vecellio
Papa Bergoglio e radicali uniti nel no a pena di morte e tortura. E tutti gli altri?

Curiosa corrispondenza, quella che di fatto si realizza tra un pontefice mezzo gesuita, mezzo francescano, venuto da ‘un Paese quasi alla fine del mondo’; e un’organizzazione laica e radicale come ‘Nessuno Tocchi Caino‘, che da sempre si batte contro la pena di morte, contro la tortura e contro le violazioni dei diritti umani e civili nelle carceri. Cosa dice Papa Francesco? Che bisogna abolire la pena di morte, «là dove essa ancora in vigore, e considerare la possibilità di un’amnistia». A ben vedere, non è proprio una novità.

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com