Direttore Valter Vecellio. 8 weeks 3 days ago

Idee per la politica radicale

La mozione generale approvata dal Comitato Nazionale di Radicali italiani

Quella che segue è la mozione che la segretaria di Radicali Italiani Rita Bernardini ha presentato al termine dei lavori del Comitato Nazionale del 17-18-19 aprile 2015. La mozione è stata approvata con 11 voti a favore 7 contrari e 16 astenuti

Il Comitato Nazionale di Radicali Italiani, riunito a Roma il 17, 18 e 19 aprile 2015

prende atto di quanto denunciato nella sua relazione dalla Segretaria del Movimento riguardo alle condizioni di illegalità in cui continua a versare (nonostante la diminuzione della popolazione detenuta) il sistema penitenziario italiano e l’amministrazione della giustizia civile, penale e amministrativa con il carico paralizzante e anticostituzionale di oltre 10 milioni di procedimenti pendenti;

Rita Bernardini

Coalizione sociale, perché no?

Perché Landini non può fare una coalizione sociale e lottare politicamente contro i disastri sociali che la politica combina? Qualcuno vorrebbe liquidare il tutto con una battuta: non gli riesce di fare bene il sindacalista e vuole scendere in politica, si dice. Non c'è dubbio che anche i sindacati, come del resto i Partiti, hanno un gran bisogno di riformarsi. Ma il sindacato, diceva qualcuno, è soprattutto un fatto umano. È l'associarsi di lavoratori, di artisti, di mestieri che cercano consociandosi di tutelare la loro condizione sociale. I sindacati, come i partiti, non si possono e non si devono abolire. Sono essenziali per la democrazia oltreché essere previsti dalla Costituzione come i partiti.

Giuseppe Candido

Un contributo di libertà

Ti chiediamo particolare attenzione per questa nostra comunicazione. Da quando siamo stati eletti raramente abbiamo ritenuto di contattarti per chiederti un sostegno economico. Se lo facciamo in quest’occasione è perché il Movimento è chiamato a superare un nuovo ostacolo per proseguire e rilanciare la sua azione di contrasto a quel sistema di potere politico-economico-mediatico, privo di opposizioni effettive, che pervicacemente silenzia le voci scomode, scegliendo gli oppositori utili al sistema.

Promuovere politica Radicale e sopportarne i costi finanziari senza essere nelle condizioni di raggiungere parti numericamente significative della popolazione è impresa improba ma, siamo convinti, necessaria.

Rita Bernardini
Valerio Federico

Ma dove vanno i radicali? Pannella, spes contra spem, essere e fare speranza

Chiede, il Direttore Alessandro Cardulli, cosa faranno, ora i radicali, che cosa propongono, come si pongono di fronte alla situazione che si è venuta a creare. Me lo chiede sapendo della mia ostinata vicinanza al partito di Pannella, immaginando che per questo sia capace di comprenderli, nei loro percorsi; e sappia renderli intellegibili. In effetti, è tutto molto semplice e tutto molto complesso insieme. Belle domande, le tue, Direttore: le domande di chi è interessato alle “cose”, vuole capire, e mostra scarso interesse al bla-bla, al pio-pio, che sembra essere la cifra del “dibbbattito” dei giorni nostri.

Valter Vecellio
Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com