Direttore Valter Vecellio. 43 weeks 5 days ago

Idee per la politica radicale

…Per una volta, ascoltatemi sul serio…

Quello che segue è il testo dell’intervento a “Radio Radicale” con il quale Emma Bonino rivela di avere un tumore al polmone sinistro.

“Recentemente mi sono sottoposta a dei controlli medici di routine che però hanno evidenziato la presenza di un tumore al polmone sinistro. Si tratta di una forma localizzata e ancora asintomatica, ma ciononostante richiederà un trattamento lungo e complesso di chemioterapia che è già stato iniziato e che durerà almeno sei mesi. Non sono intenzionata ad interrompere le mie attività perché da una passione politica non ci si può dimettere, però è chiaro che le mie attività dovranno essere organizzate in base alle esigenze mediche cui è necessario dare in questo momento una priorità assoluta, cosa non facile anche per me.

La proposta: io dico che dobbiamo chiudere il partito Radicale

“O lo scegli o lo sciogli”, fu lo slogan che, nel 1987, provocò uno slancio di entusiasmo e di generosità di oltre diecimila uomini e donne, da ogni parte del mondo, nei confronti del Partito Radicale e della sua decisione di cessare le attività. Contro il potere sovversivo dei mezzi di comunicazione che avevano stravolto l`immagine e l`identità del Partito Radicale, ci fu la rivolta di premi Nobel, di ministri, di parlamentari, di sacerdoti, di scrittori, di uomini di cultura, di ex terroristi, che presero per la prima volta nella loro vita, nel 1987, la tessera di un partito”.

Radicali Italiani a congresso

Sul fondale issato dietro il tavolo della presidenza del prossimo Congresso di Radicali Italiani (a Chianciano dal 30 ottobre al 2 novembre prossimi) dovrebbe apparire, in caratteri cubitali, la seguente scritta: “Per la pace / per lo Stato di diritto / democratico federalista laico / contro il ritorno del prevalere dei regimi”. Da alcuni radicali sono state sollevate obiezioni che però, anche se accolte, non ne modificherebbero sostanzialmente il senso.

Per non ridursi a un disco rotto

Caro Direttore,

non dirò forse nulla di nuovo con queste poche righe. Accolgo volentieri l'invito offerto dalla tua riflessione per dire la mia.

Mi sembra che almeno due dei punti che focalizzi possano essere sintetizzati nel diritto ad informare d essere informati, nel conoscere per deliberare.

È una questione dai contorni delicatissimi che mi sembra nel tempo abbia subito trasformazioni. Non siamo oggi ridotti al bavaglio di Pannella o ai fantasmi dell'informazione: ci sono di mezzo gli ultimi 15 anni della era internet che hanno mescolato le carte e arricchito il plafond informativo.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale te