Direttore Valter Vecellio. 43 weeks 13 hours ago

Ambiente

Quelli della banda del “buco”, ovvero Il Rie, Assomineraria, Prodi, Tabarelli, Profumo e Renzi

“Dietro una delle dieci linee guida dello ‘Sblocca Italia’ c’è tutto un lavoro firmato da Assomineraria”. Così si esprimeva nell’agosto 2014 Celestina Dominelli sulle pagine del Sole 24 Ore, svelando una realtà fin troppo nota a chi prova a grattare per vedere cosa c’è sotto la superficie di immagini patinate.

Già, dietro una delle dieci linee guida del cosiddetto “Sblocca trivelle” c’è il lavoro di potenti petrolobby e la decisione presa dal governo Renzi - lo ribadiamo - asseconda interessi di parte, che non coincidono affatto con gli interessi del Paese.

Torno a sfogliare una pubblicazione intitolata “Coesistenza tra idrocarburi e agricoltura, pesca e turismo in Italia” e inevitabilmente penso a un libro di Leonardo Sciascia intitolato: “Il Contesto”.

La giornata mondiale dell’acqua sia in Basilicata una giornata di riflessione sui danni prodotti dalle attività di estrazione idrocarburi

Siamo fatti di acqua, viviamo di acqua, l’acqua è vita. Eppure, in nome del dio denaro, facciamo cose che mettono a repentaglio preziose riserve di acqua dolce, che invece dovremmo preservare e tutelare. 

Tra pochi giorni, il 22 marzo, festeggeremo la giornata mondiale dell’acqua. Una ricorrenza che in Basilicata assume un significato particolare e che dovrebbe spingere tutti a riflettere sull’impatto esercitato dalle attività di estrazione idrocarburi sulle preziose e strategiche riserve idriche presenti sul nostro territorio. 

In Basilicata, la giornata dell’acqua dovremmo dedicarla al Pertusillo, agli invasi di Montecotugno e della Camastra, alle sorgenti contaminate da idrocarburi. 

Operazione verità, Presidente? Facciamola, ma fino in fondo e senza omissis

Caro Presidente, non abbiamo bisogno di un “sussulto di responsabilità”, ma di un sussulto di dignità e di una verità che non corrisponda a quella dettata da Assomineraria. Occorre al più presto guadagnare la consapevolezza che è necessario difendere e preservare le vere ricchezze della Basilicata.

De l’irritazione del Governatore

Tempi cupi si preparano per noi lucani.
Dopo aver appreso della forte irritazione del governatore Pittella, “trasferita” al popolo dal suo Richelieu Nino Grasso, migliaia di lucani hanno deciso di recarsi in pellegrinaggio a Versailles, pardon in via Anzio, per invocare perdono.
A Viggiano e a Corleto Perticara si segnalano in queste ore scene di isteria collettiva e processioni di flagellanti.
Un clima apocalittico si è impadronito dell’intera regione: tremano le mamme, tremano i pargoli, trema la terra, dopo la ferale notizia dell’irritazione dell’augusta persona del governatore.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com