Direttore Valter Vecellio. 1 year 4 weeks ago

Ambiente

Lettera aperta al Presidente Pittella

Di Maurizio Bolognetti, Segretario di Radicali Lucani (in sciopero della fame dalle ore 23.55 dell’11 febbraio)

Capita, ancora che ogni tanto il piccolo Davide riesca a sconfiggere il gigante Golia

Sabato 14 febbraio, a Cremona, ha avuto luogo una manifestazione-conferenza sulle prime valutazioni giuridiche e politiche dopo la storica sentenza che ha accertato il disastro ambientale provocato dalla Tamoil a Cremona. Alla manifestazione-conferenza hanno partecipato Alessio Romanelli, avvocato di parte civile per conto del cittadino Gino Ruggeri; Giampietro Gennari e Claudio Tampelli, avvocati di parte civile soci della società Bissolati; Maurizio Turco, già parlamentare radicale eletto nel collegio di Cremona; Gino Ruggeri, segretario dell’associazione radicale Piero Welby; Sergio Ravelli, militante e dirigente storico radicale. Doveva partecipare anche l’avvocato Giuseppe Rossodivita, avvocato promotore dell’azione popolare.

Di quali monitoraggi parla il Governatore Pittella? Le tredici pagine su “petrolio e ambiente” sono un insulto al buon senso e all’intelligenza dei cittadini lucani.

Dopo aver letto le “risposte” su “Petrolio e Ambiente” che Marcello Pittella, nella sua magnificenza, ha voluto elargire al popolo bue, è lecito chiedersi se le stesse siano state partorite dalle menti dell’immaginifico Governatore e del suo Richelieu o se il “dossier” petrolifero, diffuso urbi et soprattutto orbi, non provenga dalle segrete stanze di qualche think-tank tipo Nomisma, se non addirittura dal DIME.

Anno Giudiziario: ambiente, diritti negati, debito ecologico, leggi non applicate, il caso Basilicata

Quello che segue è l’intervento di Maurizio Bolognetti, in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario a Potenza

Signor Presidente della Corte d’Appello, Signor Procuratore Generale,
il dottor Mario Almerighi cita nel suo libro “Petrolio e Politica” un’interessante considerazione del premio Nobel Gunnar Myrdal: “La principale caratteristica di uno Stato di diritto consiste nel fatto che l’esercizio del potere sia sottoposto alla legge. Quando la violazione della legalità da fenomeno marginale diventa l’in sé del sistema, la struttura dello Stato di diritto ne resta sconvolta”.

Il nostro è un Paese “sconvolto” dall’assenza di Stato di diritto, da un sistema che produce e crea corruzione, che corrompe e ha corrotto le Istituzioni repubblicane.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com