Direttore Valter Vecellio. 8 hours 36 min ago

Democrazia reale

Vilipendio al capo dello Stato. Da anni si parla di abrogarlo, ma chi può (e deve) non lo fa

16-10-2014

Si può citare il caso di Carlo Manzoni, che sul “Candido” diretto da Giovannino Guareschi pubblica una serie di vignette, “Al Quirinale”, che rappresentano l’allora presidente della Repubblica Luigi Einaudi, che passa in rassegna due schiere di bottiglie del Nebiolo che produceva nelle sue tenute, quasi fossero corazzieri. Per i giudici è vilipendio addebitare a Einaudi di usare sulle etichette del suo vino, per interessi commerciali, la qualifica di “senatore”. Correva l’anno 1950, Guareschi viene condannato a otto mesi.

Valter Vecellio

L’anagrafe pubblica degli eletti, l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, la riforma della giustizia che è riforma di tutte le istituzioni: il caso Emilia Romagna

15-10-2014

L’Emilia Romagna, la regione nella quale si dice che abbia sempre regnato la superiorità morale, è stata scossa dalle fondamenta per l’abuso del finanziamento pubblico ai gruppi consiliari. Siamo ora alla vigilia della campagna elettorale anticipata per il rinnovo del consiglio e, dopo lo svolgimento di primarie vissute nell’incubo delle inchieste giudiziarie, è emerso un calo di votanti terrificante, per un partito abituato a mobilitare al massimo i propri sostenitori e iscritti.

Questo nuovo status del quasi unico partito della sinistra, essere cioè come gli altri, si è aggiunto ad altri fattori, provocando un grave calo di iscrizioni al partito. Insomma, un disastro su tutta la linea.

Monica Mischiatti

La chiarezza delle cifre negata al popolo italiano

14-10-2014

Giorni fa “Cronache del Garantista” pubblicava un editoriale del Direttore Sansonetti dal titolo: “Ci salveranno gli immigrati (e noi non avevamo capito niente)”. Una notizia e quattro cifre, diffuse dalla Conferenza Episcopale Italiana, fanno piazza pulita di una falsa certezza che da anni si è consolidata sui media e nel giudizio popolare.

Laura Arconti

Come stupirsi se certi “vuoti” vengono riempiti dai Matteo Renzi o dai Beppe Grillo? Si raccoglie quel che si semina

10-10-2014

Simona Bonafé, europarlamentare del PD e fedelissima di Matteo Renzi dice che “Il partito di massa come lo abbiamo conosciuto, è un’eredità del secolo scorso; è morto e sepolto”. Emanuele Macaluso, che tante ne ha viste e ha attraversato le mille stagioni travagliate di questo paese, forte della sua esperienza sorride: "È una sciocchezza, una stupidaggine. I problemi oggi sono enormi, come del resto nel ‘900, e coinvolgere e conquistare le persone sono intorno a un’idea, a una visione del mondo, attiene al modo di concepire la democrazia: ieri come oggi". A Renzi, dice Macaluso, non importa nulla del partito, ma ha cura di ricordarci che “tutto questo nasce negli anni in cui si decise di fare le primarie.

Valter Vecellio
Condividi contenuti

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com