Direttore Valter Vecellio. 28 weeks 7 hours ago

Democrazia reale

Quando a denunciare sono i Radicali

Confesso che dopo aver letto l’articolo sull’ospedale San Carlo e dintorni, pubblicato dal Fato (non è un refuso) Quotidiano, ho inevitabilmente ripensato ai quasi 25 anni lucani, della mia Basilicata, trascorsi a descrivere un contesto che da qualche anno chiamiamo “Peste Italiana” e ieri definivamo “Caso Italia”.
In particolare mi è venuto in mente un caro amico, Egidio Sisinni, delle cui vicissitudini ebbi ad occuparmi qualche anno fa. Una di quelle notizie - inutile nasconderselo - che ai "Caporali" di giornata e di regime non interessano.

I diritti e la politica al tempo del terrore

Domandarsi la sorte della “sicurezza dei diritti” e dei “diritti di sicurezza” o di quali politiche antiterroristiche siano le più idonee, per la più generale civiltà umana nella quale la nostra non è di certo un’irrilevante compresenza, è al tempo del terrore jihadista una obbligata ed ineludibile necessità. Anche perché come sancisce l’articolo 3 della Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo “Ognuno ha diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza”.

Il “patto del Nazareno” è solo una metafora della “peste italiana”

In uno scenario bellico come quello che al momento si estende dalla Libia sin all'Ucraina passando per la Siria e l’Iraq, con il nuovo costituendo Califfato dell’Isis, con la contigua drammatica situazione israeliana e palestinese, sarebbe davvero arduo sostenere che non sia di stringente attualità porre il problema della guerra e le possibili vie della pace come il principale tema dell’agenda politica nostrana.

Anche perché le indicibili conseguenze dirette e indirette della guerra sia in termini umani che economici fanno parte della nostra stessa coscienza nazionale. E un idem sentire ci accomuna nell’idea che rispetto ad un possibile concetto ascrivibile alla pace questo non possa e non debba essere inteso come una mera tregua tra due guerre.

Italia incapace di adeguarsi ai principi di civiltà europei

Che la Giustizia, in Italia abbia tempi da Matusalemme è cosa, purtroppo, nota. Ogni giorno il catalogo degli errori/orrori giudiziari si arricchisce di nuovi, sconcertanti episodi; e quel che è più grave, e che chi ci sgoverna non sembra avere la minima idea di come rimediare a questa illegalità che si consuma e rinnova.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com