Direttore Valter Vecellio. 1 year 42 weeks ago

Governo

Responsabilità dei magistrati. Renzi si prostra. L’Anm, come sempre, decide

La prostrazione del Governo di Renzi ai diktat del sindacato dei magistrati non è una novità. Il premier è capace di scatenare guerre mondiali sulle ferie dei magistrati, ma quando si tratta di affrontare i nodi veri della débâcle della giustizia italiana, si lascia andare a rese incondizionate.

Rifiutandosi di firmare e sostenere i referendum della scorsa estate, fra i quali primeggiava proprio quello sulla responsabilità civile dei magistrati, Renzi - che all’epoca ancora non era stato designato premier - ci tenne a puntualizzare che quel tipo di riforme erano appannaggio del parlamento e del governo e che su di esse non avrebbe dovuto quindi pronunciarsi e decidere il popolo sovrano.

Rita Bernardini

A fine anno la stangata, una tassa ogni due giorni. Renzi: “Siete arrabbiati? Vi passerà”. A rimetterci sarà, ancora una volta, il cittadino

C’è chi lo ha paragonato al pifferaio Hamelin, “un pifferaio di panna montata”, per l’esattezza; ma forse è solo un trombone, o una trombetta… Il presidente del Consiglio, dopo aver promesso cose mirabolanti e straordinarie, una al mese, “mettendoci la faccia”, ha ripiegato su mille giorni, a dimostrazione di cosa possa essere, a volte, la faccia. I provvedimenti da adottare per rimediare allo sfascio della giustizia, da decretazione di urgenza, sono diventati legge-delega; come si dice, campa cavallo. La giustizia civile con i suoi 5 milioni di arretrati, è ora affidata all’Avvocatura dello Stato: ne riparliamo fra un anno, e vedremo i frutti di queste auspicate conciliazioni con la controparte davanti a un giudice che assiste e convalida.

Valter Vecellio

Nello Sblocca-Italia nessun silenzio-assenso per le case sotto il Vesuvio

Domenica scorsa, nella rubrica delle lettere curata da Furio Colombo su "Il Fatto Quotidiano", sono state richiamate le preoccupazioni che il professor Aldo Loris Rossi ha manifestato rispetto al Decreto n. 133/2014, meglio noto come Decreto Sblocca-Italia, e in particolare a quelle disposizioni in base alle quali -secondo il professore- chiunque potrà continuare impunemente a costruire case alle falde del Vesuvio, sempre più vicino all’area pericolo certo e di impossibile evacuazione. Il rischio sarà moltiplicato dalla pratica perversa del silenzio–assenso.

Marco Eramo

Renzi caterpillar. Ma il vero segnale, per lui e per il PD viene da Bologna

Da una parte la direzione del Partito Democratico; dall’altra le affermazioni di Matteo Renzi a “Che tempo che fa” di Fabio Fazio. La settimana politica si apre con questi due eventi.

È la resa dei conti, come fanno intendere molti osservatori? Il casus belli è la questione relativa all’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, ma è evidente che la posta in gioco è molto più ampia. Nella sua agenda Renzi, alla voce “avversari”, oltre ai “frondisti” del suo partito, che un giorno minacciano la scissione, e il giorno successivo la smentiscono, ha inserito da qualche tempo un nuovo “nemico”: si chiama sindacato.

Valter Vecellio
Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com