Direttore Valter Vecellio. 43 weeks 2 days ago

Legalità

Con le varianti della giunta Marino si trasforma il PRG in un semplice termine di riferimento

Lo scorso 23 settembre, l’Assemblea Capitolina ha approvato una delibera per l’adozione di una variante al Piano Regolatore Generale. Non ci sarebbe nulla di straordinario, la possibilità di variare il piano regolatore è prevista dalla legge e rientra tra le ordinarie competenze dei consigli comunali, laddove si manifesta un’esigenza pubblica non contemplata dal piano vigente.

Sblocca energia? Macché, sblocca solo le trivelle!

Lo hanno chiamato "Sblocca Energia", in realtà l’unica cosa che riuscirà a sbloccare è il definitivo assalto da parte delle multinazionali dell’oro nero alla terraferma e ai mari del Bel Paese, dall’Adriatico al canale di Sicilia, passando per il golfo di Taranto e il mar Ionio, dalla Basilicata all’Abruzzo. Questo "Governo del fare" ha deciso che alcuni territori dell’italico stivale dovranno essere sacrificati sull’altare di una politica energetica miope, senza respiro e senza prospettive, rivolta ad un passato "fossile" anziché ad un futuro che assecondi la necessità di scongiurare l’ecocidio planetario in corso.

Vie d’acqua/Expo, il vero crimine è il progetto. E le prime responsabilità sono politiche

Tre anni fa avevamo proposto a Expo e al Comune di Milano di risparmiare 120 milioni di euro per le cosiddette vie d'acqua e investirli sulla riapertura dei Navigli. Ma il progetto è andato avanti. Poi siamo andati a denunciare il progetto alla Corte dei Conti. Ma il progetto è andato avanti. Poi siamo andati a denunciare il progetto alla Procura della Repubblica. Ma il progetto è andato avanti, con il parere negativo della Consulta sui referendum del Comune di Milano e dei comitati di cittadini.

Un piccolo miracolo radicale

Il 18 luglio scorso è stata emessa dal tribunale di Cremona la sentenza a carico di alcuni dei massimi rappresentanti della multinazionale libica Tamoil. Dopo un'indagine giudiziaria durata oltre 4 anni e un processo a “rito abbreviato” durato quasi 2 anni e mezzo (nel corso delle 40 udienze sono stati auditi gli estensori di tre perizie, decine di consulenti e alcuni testimoni) il giudice Guido Salvini ha condannato 2 manager Tamoil per disastro ambientale doloso e omessa bonifica a 6 anni e 9 mesi di reclusione e altri 2 manager per disastro ambientale colposo e omessa bonifica a 2 anni di reclusione. Pene già ridotte di un terzo per effetto del rito abbreviato.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com