Direttore Valter Vecellio. 1 year 12 weeks ago

Legalità

E Marcello suona la Cetra

A volte ho la sensazione che Marcello Pittella stia perdendo progressivamente contatto con la realtà. Può succedere quando vivi in una torre d’avorio, lontano dai problemi che affliggono i comuni mortali. Può succedere in un contesto dove il potere diventa un fine anziché essere un mezzo. Può succedere in un Paese dove la montante antidemocrazia nega diritto, diritti, legalità, Stato di diritto.

Le dichiarazioni sullo “Sblocca Italia” e l’infelice metafora calcistica utilizzata dal nostro Governatore stanno lì a testimoniare il momento di profonda crisi di proposte, idee, contenuti, che caratterizza la nostra classe dirigente e, di certo, sono un goffo tentativo di mascherare il sonoro ceffone che abbiamo ricevuto.

Che succede a Taormina?

Taormina è un piccolo Comune della Provincia di Messina situato su una collina a poco più di 200 m di altezza sul livello del mare. Sospesa tra rocce e mare su un terrazzo del monte Tauro, offre uno scenario mozzafiato con bellezze naturali straordinarie e un clima assai mite. Meta turistica famosa in tutto il mondo per i panorami che offre e le sue bellezze paesaggistiche nonché un mare color turchese di straordinaria bellezza. Taormina ha una popolazione residente di poco più di 11 mila abitanti ma conta con centinaia di migliaia di visitatori all’anno. Un turismo di élite: visitatori che comprano, spendono e che pagano a decorrere dal 1° gennaio del 2013 una tassa giornaliera di soggiorno che va da 1 euro a 2,50 euro per persona al giorno.

Ragion di Stato e Stato di Diritto

Ragion di Stato e Stato di Diritto I "disordini" ricordati (27 luglio) da Guido Rossi son frutto di, almeno, due ordini di problemi: il prepotente ritorno della "Ragion di Stato", che mina al cuore lo Stato di Diritto, e l’arrivo della superpotenza cinese. Ora, se sul secondo scenario c’è poco che, per legge, l’Occidente può fare, sul primo occorre che gli Stati democratici pongano fine alla sistematica violazione dei propri obblighi internazionali e si impegnino a far rispettare le regole trans-nazionali che si sondati. Il permanere della sovranità assoluta degli stati come elemento fondante delle relazioni internazionali continua a portar con sé spregio del diritto internazionale e, quindi, come ripete da 40 anni Marco Pannella, stragi di popoli.

Pentotal non si trova e i boia legali ricorrono ai segreti

I paesi che hanno deciso di passare dalla sedia elettrica, l’impiccagione o la fucilazione alla iniezione letale come metodo di esecuzione, hanno presentato questa "riforma" come una conquista di civiltà e un modo più umano e indolore per giustiziare i condannati a morte. La realtà è diversa. L’esecuzione di Joseph Wood in Arizona è solo l’ultima di una serie di esecuzioni "arrangiate" negli Stati Uniti. Un detenuto dell’Ohio giustiziato a gennaio ha rantolato a bocca aperta durante I 26 minuti che lo hanno portato a morire. Ad aprile, un detenuto in Oklahoma ha annaspato in stato di convulsione per 43 minuti prima di morire alla fine per un attacco cardiaco.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com