Direttore Valter Vecellio. 1 year 12 weeks ago

Interni

Il 19 settembre al Senato della Repubblica presentato l'Annuario italiano dei diritti umani 2013

L’Annuario italiano dei diritti umani 2013, curato dal Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell'Università di Padova, offre dati aggiornati su come l’Italia opera nell’adattare la propria legislazione e le proprie politiche agli obblighi derivanti dal diritto internazionale dei diritti umani e dagli altri impegni che il Governo ha assunto di fronte alla comunità internazionale. L'evento è organizzato in collaborazione con la Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato e con il Comitato Interministeriale per i Diritti Umani del Ministero Affari Esteri. Sarà possibile seguire la diretta audio su http://oltreradio.it/ Media Partner dell'evento.

Programma

Amianto. Buone notizie, e “non è mai troppo tardi”

Della serie: una buona notizia e non è mai troppo tardi. Il comune di Milano, a quanto si apprende, ha stanziato una quarantina di milioni di euro per la rimozione dell'amianto nelle scuole statali elementari e medie. Il piano è stato elaborato sulla base di rilevazioni effettuate da una società specializzata in oltre 350 istituti nei quali non era mai stato compiuto alcun controllo, e programmato in base all'indice di pericolosità riscontrata.

##autore

Non sparate sulla Bonino. Una difesa tutt’altro che d’ufficio

La testa di Angelino Alfano non deve cadere, e di quella del prefetto Giuseppe Procaccini l’opinione pubblica non se ne fa granché. Sull’altare delle larghe intese, Emma Bonino è per molti versi un agnello sacrificale ideale: figura arcinota, eminentemente politica, ma approdata al governo in barba al manuale Cencelli, con un’allure da ministro tecnico. Dalla sua presenza alla Farnesina non dipendono certo le sorti dell’esecutivo.

“Affaire” Shalabayeva. “Piccole” cose da chiarire e accertare

In attesa che il capo della Polizia Alessandro Pansa porti a termine la sua inchiesta per accertare il chi, il come, il perché dell’“affaire” Shalabayeva; in attesa di sapere se viviamo in un paese dove può accadere che funzionari del Ministero dell’Interno prendano le importanti decisioni che hanno preso senza darsi minimamente pena di avvertire preventivamente il titolare del Viminale (e se il ministro Angelino Alfano davvero è stato tenuto all’oscuro è perfino peggio che se avesse dato lui personalmente l’ordine) “piccole” cose che sarebbe bene accertare e chiarire.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc<