Direttore Valter Vecellio. 1 year 4 weeks ago

Intervento

Le carceri non tornino ad essere quei luoghi opachi e nascosti che sono state

Ancora a proposito dei giornali dalle carceri, e di Sosta Forzata.

"Il redattore porta in sé la voglia, l'ansia di mostrare la propria coscienza, provata senz'altro dalla condizione di restrizione vissuta, ma libera interiormente, (...) perché di uomini si tratta, all'interno di un carcere ma uomini, che pensano e raccontano agli altri di sé e della loro visione delle cose, rivendicando pari dignità rispetto ai cosiddetti uomini "liberi", imbrigliati da una serie infinita di condizionamenti di ogni tipo propri del nostro viver sociale".

Giamaica: depenalizzato il possesso di piccole quantità di marijuana

Kingston - Radicata nella cultura, considerata un'erba sacra dal movimento del Rastafarianesimo, cantata nella musica reggae più celebre del mondo, la marijuana per decenni  stata considerata illegale in Giamaica. Ma ora non più. Il governo di Kingston ha infatti deciso di legalizzarla per ogni scopo legato alla
medicina, alla scienza e alla religione, depenalizzando il possesso di piccole quantità di marijuana per uso personale e creando un agenzia per regolamentare l'utilizzo della cannabis in ambito medico.

USA, da oggi la marijuna è legale anche in Alaska

Washington - Dopo lo Stato di Washington e il Colorado, anche l'Alaska legalizza la marijuana. Entra in vigore oggi la legge, approvata lo scorso novembre dal 53% degli elettori dello Stato artico americano, che autorizza i maggiori di 21 anni al possesso di quantità di cannabis fino a un'oncia (poco più di 28 grammi) e a coltivare fino a 6 piante di marijuana nella propria casa. Ma continuerà ad essere ancora illegale fumare in pubblico – ad Anchorage  prevista una multa di 100 dollari - e non sarà possibile comprare e consumare marijuana nei negozi e coffee shop che stanno fiorendo in Colorado e Washington. Infatti non è ancora stata approvata la legge statale che dovrà regolamentare questi aspetti, e si prevede che si dovrà aspettare fino al prossimo anno.

Iran: sei prigionieri impiccati a Kerman e Shiraz

Sei detenuti sono stati impiccati domenica in due prigioni delle città meridionali di Shiraz e Kerman. Un primo gruppo di quattro detenuti è stato impiccato nella prigione di Adelabad nella città di Shiraz; gli altri due uomini sono stati uccisi nella prigione di Shahab nella città di Kerman. Le esecuzioni sono state compiute in segreto, e nessuna informazione è stata pubblicata dagli organi di stampa del paese. Queste esecuzioni seguono a ruota l'impiccagione di due detenuti baluci avvenuta nella prigione centrale di una città sud-orientale sabato scorso.

Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com