Direttore Valter Vecellio. 8 weeks 5 days ago

Congresso RI

Radicali Italiani a congresso

Sul fondale issato dietro il tavolo della presidenza del prossimo Congresso di Radicali Italiani (a Chianciano dal 30 ottobre al 2 novembre prossimi) dovrebbe apparire, in caratteri cubitali, la seguente scritta: “Per la pace / per lo Stato di diritto / democratico federalista laico / contro il ritorno del prevalere dei regimi”. Da alcuni radicali sono state sollevate obiezioni che però, anche se accolte, non ne modificherebbero sostanzialmente il senso.

Angiolo Bandinelli

Per non ridursi a un disco rotto

Caro Direttore,

non dirò forse nulla di nuovo con queste poche righe. Accolgo volentieri l'invito offerto dalla tua riflessione per dire la mia.

Mi sembra che almeno due dei punti che focalizzi possano essere sintetizzati nel diritto ad informare d essere informati, nel conoscere per deliberare.

È una questione dai contorni delicatissimi che mi sembra nel tempo abbia subito trasformazioni. Non siamo oggi ridotti al bavaglio di Pannella o ai fantasmi dell'informazione: ci sono di mezzo gli ultimi 15 anni della era internet che hanno mescolato le carte e arricchito il plafond informativo.

Antonio Russo

Ambiente. La lotta di Bolognetti per bonificare siti e istituzioni illegali

Da molti giorni l’esponente radicale Maurizio Bolognetti sta conducendo un’azione nonviolenta di sciopero della fame (e, a partire da venerdì, anche alternando con giorni di sciopero della sete), affinché sia istituita, come previsto da una legge inattuata, l’”Anagrafe dei siti da bonificare”.

I chiamati in causa o rispondono in modo evasivo, oppure oppongono il consueto muro di silenzio con cui i radicali, i nonviolenti, sono costretti a fare i conti da sempre. La “ragion di Stato” (o, con un poco felice giro parole, la ragion di Regione) che si oppone ai diritti fondamentali della persona, prospera proprio nel tenere i cittadini nell’ignoranza, nel negare loro il diritto alla conoscenza.

Rita Bernardini

Radicali italiani. A Chianciano perché. Le quattro questioni fondamentali

Si diceva un tempo: “…la politica della fontanella…”; e figuriamoci: una fontanella che funziona ha una sua indubbia importanza, una sua utilità, può perfino mettere allegria, dà soddisfazione perché si prova il piacere per un lavoro ben fatto…. Ora quell’espressione si usa meno, fa parte del “patrimonio” di persone che hanno i capelli ingrigiti (o non li hanno affatto); ora i più “nuovi” e “moderni” dicono che c’è una connessione tra il “locale” e il “globale”; e il primo incide sul secondo; e il secondo è anzi rafforzato, irrobustito dal primo. Chiamatela “fontanella”, chiamatela “glo/cal”, la minestra è quella.

Valter Vecellio
Syndicate content

Notizie Radicali: il giornale telematico di Radicali Italiani - Direttore: Valter Vecellio
Team: Simone Sapienza, Maria Veronica Murrone
Sito web: Mihai Romanciuc
Vuoi collaborare? Scrivi a notizie.radicali.it@gmail.com